Etichetta energetica per le asciugatrici

L’asciugatrice è un elettrodomestico poco diffuso in Italia perché le condizioni climatiche permettono di asciugare il bucato all’aperto o in locali non riscaldati per molti mesi all’anno. Ma le asciugatrici che troviamo in commercio devono avere esposta obbligatoriamente l’etichetta energetica dal 29 maggio 2013.
Devono essere etichettati tutti gli apparecchi alimentati dalla rete elettrica e a gas, compresi quelli venduti per uso non domestico, inclusi gli apparecchi a incasso.
Sono escluse dall’etichettatura le lavasciugatrici e le centrifughe per uso domestico.
La normativa prevede tre diverse etichette in funzione della tecnologia utilizzata: a condensazione, a evacuazione o a gas.


Asciugatrici elettriche e a gas
Le asciugatrici si distinguono in due grandi famiglie: quelle elettriche, in cui il calore necessario ad asciugare la biancheria è fornito da una resistenza elettrica o da una pompa di calore, e quelle a gas, in cui il calore è prodotto tramite un bruciatore alimentato a gas. Queste ultime sono poco diffuse nel nostro paese poiché hanno bisogno di essere posizionate in locali dedicati, idonei all’uso di gas e muniti di condotto per lo scarico dei fumi.

Asciugatrici elettriche a condensazione e a evacuazione
Tra le asciugatrici elettriche si distinguono quelle che utilizzano la tecnologia a condensazione e quella a evacuazione. 
Nelle asciugatrici a evacuazione l’aria carica di umidità asportata dai panni è scaricata attraverso un tubo collegato con l’ambiente esterno, mentre nelle asciugatrici a condensazione questa umidità viene condensata in una vaschetta contenente acqua che periodicamente deve essere svuotata. 


Come è fatta l’etichetta

L’etichetta energetica delle asciugatrici è divisa in quattro settori:

SETTORE 1: in questo settore sono riportati i dati che identificato l’apparecchio: nome o il marchio del costruttore e il nome del modello.

SETTORE 2: è il settore che mostra la classe di efficienza energetica a cui appartiene l’apparecchio.
A sinistra è riportata la scala delle classi di efficienza energetica: una serie di frecce di lunghezza crescente e colore diverso associate alle lettere dell’alfabeto. In alto la freccia più corta, di colore verde con la lettera A+++ indica gli apparecchi con i consumi più bassi di energia. Scendendo, le frecce sono via via più lunghe e passano dal colore giallo al colore rosso, indicando consumi via via più alti.
A sinistra è evidenziata la classe di efficienza energetica cui l’apparecchio appartiene.

In questo spazio può essere riportato anche il simbolo dell’ECOLABEL, L’ecoetichetta assegnata dalla Unione Europea per attestare che il prodotto o il servizio ha un ridotto impatto ambientale nel suo intero ciclo di vita.

SETTORE 3: in questo settore è indicato il consumo di energia, espresso in kWh/anno, calcolato
per 160 cicli del programma standard per tessuti di cotone a pieno carico e a mezzo carico.

SETTORE 4: questo è il settore dell’etichetta che differisce a seconda che l’apparecchio sia a condensazione, a evacuazione o a gas.

Per le asciugatrici a evacuazione
SETTORE 4: CON L'AIUTO DI pittogrammi sono forniti dati sulle caratteristiche tecniche dello specifico modello:

  •  la tipologia dell’apparecchio: a evacuazione 
  • la durata del ciclo di asciugatura del programma standard per tessuti di cotone a pieno carico, in minuti 
  • la capacità nominale di carico per il programma standard per tessuti in cotone, in kg 
  • il rumore emesso durante il programma standard di asciugatura per tessuti di cotone, in decibel.


Per le asciugatrici a condensazione
SETTORE 4: con l'aiuto di pittogrammi sono forniti dati sulle caratteristiche tecniche dello specifico modello :

  • la tipologia dell’apparecchio: a condensazione 
  • la durata del ciclo di asciugatura che corrisponde al programma standard per tessuti di cotone a pieno carico, in minuti 
  • la capacità nominale di carico per il programma standard per tessuti in cotone, in kg 
  • il rumore emesso durante il programma standard di asciugatura per tessuti di cotone, in decibel
  • la classe di efficienza di condensazione, su una scala da A a G. L’efficienza di condensazione di un programma è il rapporto fra l’umidità condensata e raccolta nella vaschetta dell’asciugatrice e l’umidità rimossa dai panni bagnati durante l’asciugatura, per il programma standard per i tessuti di cotone a pieno carico e a mezzo carico.

I CONSUMI
In termini economici, scegliere una asciugatrice più o meno efficiente può comportare un notevole risparmio.
Prendiamo come esempio un apparecchio di libera installazione, ad evacuazione, da 6 kg. Nella seguente tabella sono paragonati i consumi ed i relativi costi annuali per l’energia elettrica a seconda che l’asciugatrice appartenga alla classe A+++, A++, A+ e A e per confronto alla classe D, anche se apparecchi appartenenti a questa classe non possono più essere immessi sul mercato comunitario dal 1 novembre 2013.

I consumi per un apparecchio ad evacuazione saranno:

Considerando invece un apparecchio a condensazione, sempre di libera installazione e capacità 6 kg, i consumi saranno:




Attenzione
Il consumo indicato è quello misurato in condizioni di laboratorio per il programma standard di asciugatura. Il consumo reale può essere diverso perché dipende dalla frequenza di utilizzo e dal programma scelto.