Cefalù, 29 Giugno: Convegno sulla gestione dei rifiuti in Sicilia e le opportunità offerte dal partenariato pubblico privato

L'emergenza rifiuti, di particolare rilievo in alcune regioni italiane, quali la Sicilia, richiede nuovi sistemi di gestione che si richiamino a modelli di "economia Circolare" e di efficienza energetica, vantaggiosi per l'ambiente, ma anche per l’economia e l’occupazione. Nel corso del convegno, organizzato da AssoEsco Sicilia e dall'Associazione degli Ingegneri per l'Ambiente ed Territorio (AIAT), si parlerà, in particolare, delle tecnologie di digestione anaerobica della frazione organica dei rifiuti per la produzione di biometano. Chiudere il ciclo del rifiuto organico producendo un combustibile rinnovabile, da immettere in rete o da utilizzare  per la mobilità sostenibile, è sicuramente una modalità utile anche ad abbassare la Tassazione o il costo di smaltimento dei rifiuti. E’ importante una maggiore diffusione di questa tipologia di impianti al fine di colmare il gap impiantistico di molte regioni del meridione. Si discuterà anche di Partenariato Pubblico Privato, tema di grande intereresse anche per la Divisione Servizi Integrati per lo Sviluppo Territoriale di ENEA, e di rapporti tra impresa e pubblica amministrazione, sul tema dei rifiuti, anche in vista del nuovo codice degli appalti e delle criticità che gli operatori, pubblici e privati, ogni giorno sono costretti ad affrontare.

PROGRAMMA