Ai nastri di partenza il progetto Kidzenergy, laboratorio sperimentale sull’efficienza energetica per bambini e studenti

Ai nastri di partenza il progetto Kidzenergy, laboratorio  sperimentale sull’efficienza energetica  per bambini e studenti

A Genova presso il Porto Antico mercoledì 12 dicembre viene presentato Kidzenergy, un laboratorio sull’efficienza energetica che racconta ai bambini e agli studenti, con il coinvolgimento di tutti i cittadini e delle istituzioni, l’importanza della resilienza e della rigenerazione urbana attraverso la sostenibilità ambientale ed energetica.

Il progetto nasce dall’esperienza di KidzDream -dell’Associazione DinamoLab del regista Stefano Scialotti– che raccoglie da un decennio i sogni notturni raccontati e disegnati dai bambini di diverse parti del mondo. Attraverso l’incontro con ENEA e con i concetti di sviluppo e sostenibilità KidzDream  dà vitaa Kidzenergy, le cui parole chiave diventano: Inclusione, Eguaglianza, Accesso Universale all’Energia. Kidzenergy infatti racconterà sia tematiche legate all’approvvigionamento e alla sostenibilità energetica sia questioni sociali in senso ampio. Due i versanti di lavoro previsti: da un lato, l’attivo coinvolgimento della cittadinanza e dei consumatori “vulnerabili” nel mercato energetico; dall’altro, l’ambizione di indirizzare comportamenti e abitudini dei futuri consumatori.

Il progetto viene illustrato a Genova a 120 studenti delle scuole genovesi da Stefano Scialotti, con l’intervento del sindaco di Genova Marco Bucci e dell’assessore all'Ambiente e Energia Matteo Campora, del Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dell’amministratore delegato di GSE – Gestore dei Servizi Energetici, Roberto Moneta, del direttore generale di Porto Antico Alberto Cappato e di un rappresentante dell’ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

Evento Kidzenergy