Conto termico, il Gse ha aggiornato il contatore degli incentivi

Conto termico, il Gse ha aggiornato il contatore degli incentivi

(Staffetta Quotidiana) - Il Gse ha aggiornato il contatore degli incentivi concessi nell'ambito del meccanismo Conto termico, e per la prima volta si è superata la soglia dei 100 milioni di euro (su un plafond complessivo di 900). Dal 31 maggio 2016 sono arrivate al Gse circa 18.000 domande per gli incentivi al Conto termico, per un totale di 85,7 milioni di incentivi richiesti, di cui 51,5 milioni relativi a richieste inviate in accesso diretto (privati e PA) e 34,2 milioni attraverso le prenotazioni (solo PA). Queste ultime sono riferibili al periodo agosto 2016-marzo 2017. Dall'avvio del meccanismo al 1° aprile 2017 risultano ammesse all'incentivo circa 34.400 richieste, per un totale di circa 107 milioni di incentivi impegnati, di cui 87 afferenti a interventi effettuati da privati e oltre 20 milioni a quelli realizzati invece dalle PA. Limitatamente agli incentivi riconosciuti in accesso diretto, l'impegno di spesa annua cumulata per il 2017 è di 36,5 milioni, di cui 32 per i privati e 4,5 milioni per le PA mentre, per il 2018, è di 6,6 milioni, di cui 5,6 milioni per i privati e circa 1 milione per le PA. L'impegno di spesa annua riferibile agli incentivi richiesti mediante prenotazione è determinato all'avvio lavori, per la quota di acconto, e alla conclusione degli stessi per il saldo. Il Gse ha inoltre comunicato che sul Portaltermico è online la procedura semplificata per usufruire del mandato irrevocabile all'incasso come previsto dal nuovo Conto termico (articolo 8 comma 5 del DM 16 febbraio 2016). In fase di compilazione della richiesta di concessione incentivi, in accesso diretto, il soggetto responsabile, privato o pubblica amministrazione, può conferire a terzi il mandato ad incassare le somme spettanti a titolo di incentivo in Conto termico, seguendo le indicazioni contenute nelle istruzioni operative.  Per richieste di ammissione agli incentivi già inviate al Gse, il conferimento del mandato irrevocabile all'incasso dovrà essere effettuato secondo le modalità operative previgenti.