Ecodesign ed etichettatura energetica: una lecture degli esperti ENEA per gli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Design di Prodotto Internazionale dell’Università Sapienza di Roma

40 i giovani studenti universitari della Sapienza di Roma, provenienti  da diversi paesi europei ed extraeuropei, che il 18 novembre scorso hanno partecipato alla lecture su etichettatura energetica e progettazione ecocompatibile - o ecodesign - tenuta dagli esperti Milena Presutto e Antonio  Disi dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’ENEA. 

La lezione si è svolta nell’ambito della collaborazione che l’UnitàSviluppo e Trasferimento di Strumenti di Conoscenza dell'Efficienza Energetica ha attivato con il Corso di Laurea Magistrale in Design di prodotto internazionale – Corso Product Design Studio 4, la cui  edizione 2015-2016 è dedicata agli elettrodomestici ed in particolare ai cosiddetti “elettrodomestici bianchi o white goods”: lavastoviglie, lavatrici, frigoriferi/congelatori. Obiettivo del Corso, in particolare, è fornire agli studenti gli strumenti operativi per sviluppare prodotti e servizi innovativi che consentano ai consumatori un utilizzo più efficiente degli elettrodomestici adottando comportamenti ecosostenibili. In questo modo si potranno raggiungere quei  livelli di risparmio di energia e di altre risorse che oggi sono possibili proprio grazie alle elevate prestazioni, derivanti dall'applicazione della legislazione comunitaria sull'etichettatura energetica e l'eco-progettazione, dei modelli di ultima generazione.   

Altra peculiarità del Corso è la sua dimensione sovranazionale con l’intero  complesso  delle attività didattiche svolto  in lingua inglese.

Data la prospettiva internazionale dei partecipanti, ENEA ha organizzato l’incontro presso la propria Sede di Roma per permettere anche un contatto professionale fra gli studenti e i  propri ricercatori.

Gli studenti hanno potuto così conoscere, grazie all’intervento introduttivo di Antonio Disi e agli approfondimenti di Milena Presutto, il quadro normativo in materia di efficienza energetica degli elettrodomestici e nel dettaglio gli aspetti chiave dell’etichetta energetica e dei  requisiti di eco-progettazione (o ecodesign), le misure obbligatorie messe a punto dalla Commissione Europea per raggiungere gli obiettivi europei di miglioramento dell’efficienza energetica e contemporaneamente per rispondere alle esigenze dei consumatori.

Non solo: fra gli argomenti trattati anche gli acquisti "verdi" o Green Public Procurement, cioè gli acquisti di prodotti e servizi con caratteristiche di sostenibilità ambientale, che si stanno affermando come uno strumento chiave per ridurre i consumi di energia e per orientare la domanda e l’offerta verso beni a minore impatto ambientale. Particolare  attenzione è stata posta  al  nuovo progetto europeo  - al quale per l’Italia partecipano ENEA e Consip - “Green ProcA” - in pratica…. Acquisti verdi!” (http://gpp-proca.eu/it/),  il cui obiettivo è promuovere e diffondere l’uso del Green Public Procurement (GPP) fra le autorità pubbliche e i firmatari del Patto dei Sindaci.