ENERGIA. MONETA (ENEA): IN ITALIA 15MILA DIAGNOSI, RESTO EUROPA 13MILA

ENERGIA. MONETA (ENEA): IN ITALIA 15MILA DIAGNOSI, RESTO EUROPA 13MILA

Grande successo Paese RICONOSCIUTO DA UE COME BEST PRACTICE (DIRE) Roma, 11 apr. - "L'Italia si e' sempre distinta nell'obbligo di diagnosi energetica. Come Enea abbiamo ricevuto 15mila richieste di diagnosi, contro le 13mila totali degli altri Stati, di cui 6mila erano solo intenzioni di diagnosi. Abbiamo avuto un grosso successo come Paese e la Commissione Europea lo ha sottolineato piu' volte come best practice". Cosi' Roberto Moneta, responsabile Unita' Tecnica Efficienza Energetica dell'Enea, in audizione alla commissione Attivita' produttive.

Un successo "non nato da se'- spiega Moneta- ma dopo un accordo con il Mise seguito da tavoli, convegni e incontri tecnici che ci hanno permesso di rilevare criticita' per trovare soluzioni poi inserite in circolari ministeriali. Solo nel 2016 abbiamo partecipato a 11 tavoli generali con associazioni di categorie, 71 incontri, 4 convegni settoriali, 110 incontri sulle diagnosi sempre sotto coordinamento di Confindustria", termina Moneta.