Fonti rinnovabili, efficienza energetica, governance dell’energia: le direttive pubblicate in Gazzetta Ufficiale Europea

pubblicato il 7 gennaio 2019
Fonti rinnovabili, efficienza energetica, governance dell’energia: le direttive pubblicate in Gazzetta Ufficiale Europea

Il 21 dicembre scorso  sulla Gazzetta Ufficiale Europea  sono state pubblicate le nuove direttive  sulle fonti rinnovabili (Direttiva 2018/2001/UE) e l’efficienza energetica (Direttiva 2018/2002/UE) che vengono a fissare gli obiettivi europei al 2030: 32% per le rinnovabili e 32,5% per l’efficienza.

Pubblicato sulla G.U. anche il regolamento sulla governance dell’Unione energetica (Regolamento 2018/1999/UE) che prevede per ogni stato membro la presentazione di un “piano nazionale per l’energia e il clima” decennale  che copra  tutte le cinque dimensioni dell'Unione dell'energia:  la sicurezza energetica; il mercato interno dell'energia; l'efficienza energetica; il processo di decarbonizzazione; la ricerca, l'innovazione e la competitività.

L'intento della direttiva 2018/2001 è  promuovere un  uso sempre più diffuso delle fonti di energia rinnovabili: gli  obiettivi  vincolanti che prevedono  che le rinnovabili debbano rappresentare il 32% dell'energia consumata entro il 2030 saranno rivisti entro il 2023 e potranno essere solo innalzati.

La direttiva 2018/2002/UE, che modifica la Direttiva 2012/27/UE, nel fissare un aumento del 32,5% dell'efficienza energetica entro il 2030, prevede, anche in questo caso, la  possibilità  di una revisione al rialzo entro il 2023.

Questi provvedimenti, insieme all’accordo UE sulla riforma del mercato elettrico, vanno a completare il quadro degli otto dossier del pacchetto Clean Energy For All Europeans - Energia pulita per tutti gli europei presentato dalla Commissione UE nel novembre del 2016 e orientato a rendere i consumatori europei protagonisti centrali sui mercati dell'energia.  (MB)