L’“Agenzia Internazionale per l’Energia” alla COP25: focus su efficienza energetica. Il 10 dicembre “Giornata dell’Energia”

pubblicato il 4 dicembre 2019
L’“Agenzia Internazionale per l’Energia” alla COP25: focus su efficienza energetica. Il 10 dicembre “Giornata dell’Energia”

L'International Energy Agency (IEA) parteciperà, anche quest’anno, alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, COP25, in corso a Madrid sotto la presidenza del Cile.
Il settore energetico produce la maggior parte delle emissioni globali di gas a effetto serra, ponendo la questione al centro della sfida sul cambiamento climatico. Questa rimane una priorità chiave anche per l'IEA, i cui dati, analisi e soluzioni forniscono supporto e linee guida ai paesi nelle loro transizioni energetiche. Le azioni proposte includono: la decarbonizzazione nel processo di produzione di energia elettrica, la promozione dell'innovazione tecnologica e lo sviluppo di politiche integrate.
I leader e gli esperti dell’IEA parteciperanno agli eventi durante le due settimane della COP25. Una data cruciale sarà quella del 10 dicembre, che la presidenza cilena della COP25 ha eletto come “Giornata dell'Energia”. In quella data, il direttore esecutivo dell’IEA, dott. Fatih Birol, terrà una presentazione e  svolgerà il ruolo di moderatore per la riunione plenaria ministeriale. Per ulteriori informazioni, visita la pagina COP25 dedicata.
Mercoledì 4 dicembre è prevista inoltre la prima riunione della Global Commission for Urgent Action on Energy Efficiency (Commissione Globale per Azioni Urgenti in tema di  Efficienza Energetica). Lanciata a luglio e composta da 23 membri, la Commissione Globale è guidata da un presidente onorario, il primo ministro irlandese Leo Varadkar e costituita da leader nazionali, ex ministri e altri attualmente in carica, dirigenti aziendali ed esperti internazionali. Tra i compiti della Commissione, quelli di presentare raccomandazioni entro la prossima estate per accelerare, a livello globale, i progressi in tema d’efficienza energetica, che è scesa, l'anno scorso,  al ritmo più lento di sviluppo e diffusione rispetto a quanto registrato nell’ultimo decennio.
L'IEA fornirà supporto con dati analitici al lavoro della commissione, tra cui i risultati di un sondaggio pubblico svolto su scala globale in materia di efficienza energetica. La riduzione delle emissioni di gas a effetto serra è stata identificata, dagli intervistati, come la ragione più convincente per perseguire maggiori livelli di efficienza energetica. L'IEA ha recentemente ospitato due eventi sui temi dell’efficienza energetica in relazione all’ultimo G20, tenutosi in Giappone. Il terzo workshop, legato alle proposte sviluppate durante il G20 per l’elaborazione dei dati sull'uso finale di energia e l'efficienza energetica, si è svolto il 21 e 22 novembre presso la sede dell'IEA a Parigi con il titolo "Scoprire il ruolo della digitalizzazione per gli indicatori di efficienza energetica". Questa iniziativa, coordinata dall'IEA e dal governo francese attraverso la sua agenzia nazionale per l'efficienza energetica (ADEME), mirava a riunire i professionisti per lo sviluppo e la cooperazione internazionale sui dati sull'uso finale dell'energia e sull'efficienza energetica condividendo best practices ed esperienze sull’argomento.