Nuovo Conto Termico, MiSE pubblica il decreto

Nuovo Conto Termico, MiSE pubblica il decreto

(Quotidiano Energia) - Firmato anche da Minambiente e Politiche agricole. Il provvedimento verso la Gazzetta, in vigore dopo 90 giorni. E' stato pubblicato sul sito del ministero dello Sviluppo economico il decreto 16 febbraio 2016 di aggiornamento del  conto termico che rivede la disciplina per l'incentivazione delle rinnovabili termiche e degli interventi di efficienza di piccole dimensioni di cui al DM 28 dicembre 2012.
Dopo il ministro Federica Guidi, il provvedimento è stato firmato anche dai titolari del Minambiente e del Mipaaf. Il nuovo regime introduce tutta una serie di misure di semplificazione come, ad esempio: l'eliminazione dell'iscrizione ai registri per pompe di calore elettriche o a gas e caldaie a biomassa di potenza termica superiore a 500 kW; la predisposizione (da parte del Gse) di un catalogo di prodotti prequalificati per l'accesso al meccanismo; una nuova modalità di pagamento per la P.A. e, infine, la possibilità di erogare un acconto e pagamenti per stato di avanzamento lavori nonché il rilascio di un'unica rata per importi fino a 5.000 €. La durata dell'incentivo potrà essere di 2 o 5 anni mentre la percentuale della spesa ammissibile, nella maggior parte dei casi, è pari al 40% mentre per alcuni interventi potrà arrivare fino al 50% (isolamento termico degli edifici nelle zone E e F), al 55% (per interventi integrati edificio-impianto) e al 65% ("atti a rendere l'immobile un edificio a energia quasi zero -  Nzeb Near zero energy building"). Infine, le diagnosi energetiche e gli Ape qualora richiesti per la trasformazione in edificio a energia quasi zero e l'isolamento termico delle superfici opache sono incentivate al 100% per la P.A. e al 50% per i privati. Il provvedimento dovrà essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, dopodiché partiranno i 90 giorni prima dell'entrata in vigore del provvedimento, un periodo sufficientemente lungo per dare la possibilità a Gse, Autorità per l'Energia ed ENEA di ottemperare a tutti gli adempimenti previsti dal decreto. Insieme al testo definitivo del decreto, sul sito del Mise sono stati pubblicati anche gli Allegati I ("criteri di ammissibilità degli interventi") e II ("metodologia di calcolo degli incentivi"). Tutti i testi sono disponibili su QE.

Tutte le notizie