Riqualificazione energetica del parco immobiliare: al via la consultazione

Riqualificazione energetica del parco immobiliare: al via la consultazione

(Ilsole24ore.com) - Il Ministero dello sviluppo economico e il Ministero dell'ambiente hanno aperto la consultazione pubblica sulla Strategia per la riqualificazione energetica del parco immobiliare (STREPIN) e sul Piano per l'incremento degli edifici a energia quasi zero (PANZEB). I soggetti interessati (operatori, associazioni di categoria) possono inviare, entro il prossimo 4 dicembre, osservazioni e proposte all'indirizzo strepin@mise.gov.it - L'incremento dell'efficienza energetica negli edifici e la transizione verso gli edifici a energia quasi zero (NZEB) costituiscono obiettivi prioritari per il Paese, perseguiti grazie all'attivazione di un'ampia gamma di misure di regolazione e di incentivazione. Le potenzialità di risparmio in gioco sono ampie. Gli edifici sul territorio nazionale infatti, contando solo il settore residenziale, ammontano a più di 12 milioni per un totale di oltre 31 milioni di abitazioni, e rappresentano circa il 40% del fabbisogno energetico del Paese. Si stima che oltre il 60% di questi siano in classe energetica G, ovvero quella con i consumi più alti. STREPIN - La Strategia per la riqualificazione energetica del parco immobiliare nazionale (STREPIN), redatta ai sensi del D.Lgs. 102/2014, partendo dalla ricognizione del parco immobiliare nazionale stima il risparmio di energia atteso al 2020 nel settore civile grazie alle misure di promozione dell'efficienza energetica già attivate. Valuta, inoltre, il potenziale di riduzione dei consumi ottenibile con il potenziamento dei meccanismi di supporto in un'ottica cost-effective. Il documento elaborato da ENEA, con il coordinamento del Ministero dello sviluppo economico, sarà approvato con decreto del Ministero dello sviluppo economico e il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, e, sentiti il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, d'intesa con la Conferenza unificata. PANZEB - Dal 2021 i nuovi edifici dovranno essere a energia quasi zero. Il Piano d'azione nazionale per l'incremento degli edifici a energia quasi zero (PANZEB), previsto dal D.Lgs. 192/2005, chiarisce il significato operativo di NZEB (Near Zero Energy Building - Edificio a energia quasi zero) e ne valuta le prestazioni energetiche nelle differenti tipologie d'uso e zone climatiche. Stima quindi i sovra-costi necessari per la realizzazione di nuovi edifici NZEB o per la trasformazione in NZEB degli edifici esistenti, tracciando gli orientamenti e le linee di sviluppo nazionali per incrementare il loro numero tramite le misure di regolazione e di incentivazione disponibili. Il documento è stato elaborato da un gruppo dio lavoro composto da ENEA, RSE e CTI, con il coordinamento del Ministero dello sviluppo economico e sarà approvato con decreto del Ministero dello sviluppo economico di concerto con i Ministeri della pubblica istruzione e semplificazione, della coesione territoriale, dell'economia e delle finanze, delle infrastrutture e de trasporti, dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, della salute, dell'istruzione, sentita la Conferenza unificata.