ISO 50001

Lo standard ISO 50001 (con relativa norma e procedura di certificazione), dedicato ai sistemi di gestione dell'energia, si basa sul tradizionale modello del miglioramento continuo. Tale modello è utilizzato anche da altri standard molto diffusi quali l'ISO 9001 o l'ISO 14001. La norma ISO 50001, aggiornata nel 2018, fornisce alle organizzazioni un set di indicazioni e requisiti da rispettare finalizzati a:

- sviluppare una politica per un uso più efficiente dell'energia;
- fissare obiettivi e obiettivi per soddisfare la politica:
- utilizzare i dati per comprendere l'uso dellenergia nell'organizzazione e prendere decisioni basate sulla conoscenza;
- misurare i risultati ottenuti;
- rivedere il funzionamento della politica di gestione adottata;
- migliorare continuamente la gestione energetica dell'organizzazione.

Per l'Italia l'elenco dei soggetti certificati secondo la norma UNI CEI EN ISO 50001 è disponibile nelle banche dati Accredia alla pagina "Organizzazioni/aziende con sistema di gestione certificato" selezionando la pertinente voce nel campo "Norma". È altresì disponibile sullo stesso sito l'elenco degli Organismi accreditati per il rilascio delle certificazioni.

Nel caso di organizzazioni certificate ISO 50001 e soggette all'obbligo di diagnosi ai sensi dell'art. 8 del D.Lgs. 102/14, è possibile procedere all'invio dei seguenti documenti (in alternativa al rapporto di diagnosi e pertinente documentazione da allegare), come stabilito dai chiarimenti MISE di dicembre 2018:

- Copia del Certificato ISO 50001 in corso di validità.
 
- “Matrice di sistema” da redigere in base al format “tipo” proposto, nella quale sia possibile evincere secondo quali criteri e modalità il sistema di gestione dell’energia ISO 50001 implementato è rispondente ai requisiti dell’Allegato 2 Dlgs.102/14, nonché in quali documenti, procedure e/o registrazioni è posta in evidenza e sia possibile rintracciare tale conformità. In tale matrice si deve indicare anche il confine certificato e dare evidenza, se esistono, degli eventuali siti produttivi gestiti dall’impresa, situati all’esterno del confine certificato.  
 
- File excel riepilogativo/i contenente/i elementi quantitativi degli indicatori EnPI di prestazione energetica delle principali aree di Uso Significativo dell’Energia (Aree USE) individuate dall’organizzazione, seguendo le indicazioni fornite da ENEA nell’ambito delle “Linee Guida per il Monitoraggio nel settore industriale”, ovvero delle guide settoriali pertinenti, pubblicate sul sito di Enea. Il numero di file excel riepilogativi da inviare è determinato coerentemente con i criteri di significatività adottati nell’ambito del Sistema di Gestione dell’Energia e garantendo una rappresentanza di almeno il 50% dei consumi dell’Impresa (oppure garantendo un numero minimo corrispondente all’equivalente che si ricaverebbe applicando il criterio di clusterizzazione proposto da ENEA). Format dei file e ulteriori dettagli disponibili nella pagina principale e nella sezione Guide Settoriali.