In Lombardia nuovi bandi per l'efficientamento energetico di Comuni e imprese

In Lombardia nuovi bandi per l'efficientamento energetico di Comuni e imprese

Stanziati 16 milioni per l'energia pulita con l'obiettivo di diminuire i costi energetici e le emissioni di CO2 e sostenere i progetti di riqualificazione

Continua l'impegno della Lombardia verso la sostenibilità e l'efficienza energetica e, dopo la pubblicazione del bando che mette a disposizione 2 milioni di euro a sostegno dei sistemi di accumulo fotovoltaici e la creazione del l Fondo Regionale per l’Efficienza Energetica per sostenere progetti di ristrutturazione energetica di edifici pubblici, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha annunciato che la regione ha aperto un nuovo bando per l'efficientamento energetico di Comuni e imprese.

Complessivamente sono stati stanziati più di 16 milioni per l'energia pulita: A Enti locali, Comuni fino a mille abitanti le Unioni dei Comuni, le Comunità montane e le Unioni dei Comuni nate dopo 2011 la dotazione è di 11 milioni di euro; 5,6 milioni di euro sono destinati alle Pmi, con un co-finanziamento del Mise. Lo ha annunciato , nell'ambito della conferenza stampa dopo Giunta, a Palazzo Lombardia.

Obiettivo del nuovo bando è quello di ridurre i fabbisogni e i costi energetici le emissioni di CO2. Per raggiungere questi obiettivi il Presidente maroni ha specificato che è stato deliberato un contributo a fondo perduto fino al 90% delle spese, con un massimo di 250.000 euro per l'efficientamento degli edifici di proprietà dei Comuni con le classi energetiche peggiori: D, E, F e G. Per le Pmi il contributo è fino al 50 per cento dei costi ammissibili.

La selezione dei beneficiari seguirà una graduatoria che prevede l'assegnazione dei fondi fino al loro esaurimento, per i progetti più significativi. Non si è scelta la selezione 'a sportello' perché "spesso penalizza i piccoli Comuni, che fanno fatica ad arrivare prima dei grandi Comuni - ha concluso Maroni".