Politiche regionali in materia di efficienza energetica

imm_trentinoLa Provincia Autonoma di Bolzano ha approvato nel giugno 2011 il documento strategico "Energia-Alto Adige-2050". Tra gli obiettivi principali: limitare il consumo per abitante (esclusa l'energia grigia), ridurre le emissioni di CO2 a meno di 4 t l'anno pro capite entro il 2020 e a meno di 1,5 t l'anno entro il 2050, incrementare la produzione da energie rinnovabili fino ad almeno il 75% del fabbisogno energetico entro il 2020 e fino a oltre il 90% entro il 2050.

Nel giugno 2011 è stata anche approvata la legge provinciale per il contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico. Sono stati definiti i criteri per la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione esterna pubblica energeticamente efficienti e per il graduale adeguamento di quelli  esistenti in provincia di Bolzano. Dette norme sono state trasmesse a Bruxelles per la notifica di norme tecniche. Le norme prevedono l'utilizzo di apparecchi totalmente schermati (full cut off), con un rendimento di almeno il 55%.

La Giunta provinciale di Trento   ha approvato i criteri per la concessione dei contributi in materia di risparmio energetico e produzione di energia da fonte rinnovabile per il 2012, i beneficiari erano soggetti privati e ONLUS, imprese, enti pubblici ed enti strumentali, ESCO ed ESPCO (delib.g.p. 2943 del 30/12/2011).

A giugno 2015  è stato pubblicato sul BUR della Regione Trentino-Alto Adige la Delibera n. 836 del 18/05/2015 della Provincia di Trento: "Attuazione del Piano energetico ambientale provinciale 2013-2020: approvazione dei criteri per la formazione del Piano degli investimenti nel settore dell'Energia per la XV Legislatura". Il Piano di investimenti prevede tipologia di interventi e ordine di priorità come segue: a) nuovi impianti di teleriscaldamento realizzati utilizzando il calore recuperato da processi di vario genere in impianti esistenti; b) ampliamenti di impianti di teleriscaldamento esistenti alimentati a biomassa; c) nuovi impianti di teleriscaldamento alimentati a biomassa; d) altre tipologie.

Corsi di formazione, aggiornamento e relativi accertamenti di idoneità tecnica per Ispettori di Impianti Termici