Politiche regionali in materia di efficienza energetica

imm_valledaostaIl Piano Energetico Ambientale della Valle d'Aosta vigente risale al 2003(Delib. Consiglio Regionale 3164/XI del 2003).

Nel periodo 2011-2012 è stato redatto a cura dell'Assessorato Attività produttive, in collaborazione con il COA energia di Finaosta S.p.A, una proposta di piano energetico ambientale regionale (PEAR) 2011-2020, che ha concluso con esito positivo la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).
La Giunta Regionale ha preso atto di tale proposta di PEAR (delib.g.r. 649/2013).

Il Consiglio regionale ha approvato una legge in materia di pianificazione energetica, promozione dell'efficienza energetica e sviluppo delle fonti rinnovabili che introduce un maggiore e più efficace controllo degli impianti e la riorganizzazione delle agevolazioni che per le nuove costruzioni, collegate alla certificazione energetica (l.r. 26/2012 - testo vigente).

A ottobre 2015 è stato emesso dalla Regione Valle d'Aosta unBando per la creazione e lo sviluppo di Unità di ricerca. Con il presente bando la Regione Valle d'Aosta promuove la creazione e lo sviluppo di Unità di ricerca che operino sul territorio regionale al fine di valorizzare e rafforzare l'intera filiera della ricerca e le reti di cooperazione tra il sistema della ricerca e le imprese, per contribuire alla competitività e alla crescita economica del territorio. Tra le aree tematiche previste dal bando ci sono:
A) Energia (Applicazioni e sistemi per la generazione distribuita, la cogenerazione/trigenerazione di energia, specialmente nel campo delle biomasse e del mini e micro-idro per la gestione sostenibile delle risorse naturali, Tecnologie per la distribuzione e per l'accumulo di energia, Bio-processi di pre-trattamento delle biomasse e per la produzione di energia (produzione di biocarburanti), Realizzazione e gestione di sistemi tecnologici avanzati per la riduzione dell'intensità energetica delle attività produttive, Servizi di energy management, Tecnologie per l'auto-configurazione degli impianti);
B) Edilizia sostenibile e bio edilizia: Applicazioni per l'edilizia sostenibile, la costruzione di edifici a basso consumo energetico e la ristrutturazione di edifici con tecniche volte al risparmio e all'efficienza energetica, Bio-edilizia, architettura bio-climatica e nuovi materiali, Automazione di edifici, Servizi intelligenti di installazione e configurazione impianti;
I beneficiari dei contributi sono le imprese, gli organismi di ricerca, le amministrazioni pubbliche e gli organismi di diritto pubblico, che abbiano almeno una sede operativa nel territorio della regione Valle d'Aosta al momento della liquidazione, anche parziale, del contributo. La dotazione finanziaria complessiva è di euro 4.097.306,60, dei quali euro 3.500.000 dal POR FESR 2014/2020 Asse 1 ed euro 597.306,60 dal POR FSE 2014/2020 Asse 3. Gli incentivi variano tra il 50% e il 100% in caso di ricerca industriale e tra il 25% e il 100% in caso di sviluppo sperimentale.


Per maggiori informazioni sulle politiche energetiche della Regione: Sezione Energia del sito ufficiale della Regione Valle d'Aosta.