Politiche regionali in materia di efficienza energetica

La Regione ha adottato nel 2005 il proprio Piano Energetico Regionale. La Regione promuove progetti pilota per interventi replicabili finalizzati al risparmio energetico e allo sviluppo delle fonti rinnovabili di energia in alternativa alle fonti fossili (l.r. 25/2000). Fino al 2009 sono stati erogati, prevalentemente a Comuni, circa 11,5 M? per centraline idroelettriche, reti di teleriscaldamento e impianti di produzione di energia termica a biomassa legnosa. Per favorire l'installazione di impianti solari di tipo termico o fotovoltaico, con potenza non superiore ai 6 kWp, la Regione permette di realizzare pensiline e tettoie su abitazioni esistenti per l'installazione di detti impianti, senza che le opere vengano conteggiate a fini volumetrici (delib.g.r. 2508/09) La sostenibilità nell'edilizia residenziale è incentivata mediante contributi economici a soggetti pubblici e privati per nuove costruzioni o ristrutturazioni  ("Iniziative e interventi regionali a favore dell'edilizia sostenibile", l.r. 4/07).

I progetti finanziati devono consentire prestazioni di alto livello, riferibili alle migliori pratiche disponibili. I contributi hanno riguardato nel triennio 2007-09 un totale di 100 interventi per circa 1,6M?. Vige l'obbligo di trasmettere per via telematica al Registro Regionale le informazioni contenute nell'Attestato di Certificazione Energetica degli Edifici (delib.g.r. 659/12). Tra le iniziative nell'ambito del POR 2007-2013 Asse 2 Energia - Risparmio ed efficienza energetici e sviluppo delle fonti rinnovabili, si citano: Bando di concorso per impianti di produzione di energia termica da fonti rinnovabili, per un contributo erogabile di circa 5,7 M? a enti locali e organismi di diritto pubblico, con CO2 evitata pari a 2.090 t/anno (da progetti) e 99.590 MWh/anno di energia producibile. Progetto a regia regionale per impianti fotovoltaici, per un contributo erogabile di circa 1,3 M? a organismo di diritto pubblico, con CO2 evitata pari a 870 t/anno (da progetto) e 1.516 MWh/anno di energia producibile.

A luglio 2015  pubblicata sul BUR la Deliberazione della Giunta Regionale n. 842 del 29 giugno 2015 l'Avviso pubblico per il cofinanziamento di programmi presentati dalle Regioni e finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche delle piccole e medie imprese (PMI) o l'adozione, nelle stesse, di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001 ai sensi all'art. 8, comma 9 del Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102". Con tale  provvedimento viene approvato il Programma Regionale di sostegno alla realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001 da parte delle piccole e medie imprese che non ricadono negli obblighi di cui all'art. 8, comma 3 del D.Lgs. 102/14.